Menu Content/Inhalt
Home arrow PORTFOLI arrow Il Torneo di Burraco
Saintes Maries

SAINTES MARIES DE LA MER
Nomadi in pellegrinaggio 

Mi sono mescolato alla folla nel maggio 1991 e 1992, seguendo il corteo che dalla chiesa si dirige al mare per immergersi nelle onde, soffermandomi su volti, espressioni, costumi cercando di far emergere quel senso gioioso che è alla base di questa manifestazione carica di teatralità.
La mostra è stata in calendario al PHOTOFESTIVAL 2014 di Milano, ed è stata curata da Roberto MUTTI, critico fotografico di Repubblica. 

CENNI STORICI 

La leggenda
Verso il 18 d.C. le Pie Donne e i loro compagni vengono abbandonati in mare lungo la costa della Palestina in una barca senza remi ne vela: Maria Giacoma, sorella della Vergine, Maria Saloma, madre degli apostoli Giacomo e Giovanni, Lazzaro, Maria Maddalena, Marta, Massimo e Sidone. L'equipaggio comprende anche Sara che è riuscita a raggiungere la barca.
Spinta da un vento miracoloso la barca con il santo equipaggio approda sulle coste della Camargue. Qui la loro prima opera sarà di innalzare un oratorio per rendere grazie. Mentre alcuni compagni se ne vanno ad evangelizzare la regione, le Marie e Sara, la serva, restano sul posto a causa dell'età. Le Pie Donne muoiono quasi contemporaneamente e vengono sepolte sul posto. Col tempo sul luogo della sepoltura viene eretta una chiesa.La chiesa attuale è stata costruita nel 1130. 

Santa Sara
Nella soffocante e calda penombra della cripta della chiesa Santa Sara è illuminata dalle candele dei gitani e dei pellegrini che la adornano di gioielli e di broccati alla vigilia della cerimonia.
La statua viene fatta uscire dal Santuario solamente in occasione della processione per accompagnare le Pie Donne alla benedizione al mare.
Sara, la serva, figlia dell'oriente, della razza e del paese di Gesù, è il simbolo della fedeltà e dell'esotismo delle genti erranti. 

Il pellegrinaggio
Il grande pellegrinaggio di Saintes Maries avviene il 24 e 25 maggio di ogni anno.
L'origine della devozione a Sara risale al 1496, data della scoperta delle reliquie della santa. Questo avvenimento coincide, all'incirca, con l'insediamento delle prime famiglie di zingari in Camargue. Il grande momento del pellegrinaggio, la benedizione al mare, è l'evento più atteso.
I pellegrini, che la chiesa e le viuzze a malapena riescono a contenere, si rovesciano sulla spiaggia per assistere a questo solenne momento.
I cavalieri portano la loro cavalcatura in acqua e sorvegliano il regolare svolgimento della cerimonia. Giunte di fronte al mare, le Saintes sono portate tra le onde e asperse d'acqua di mare.
Conclusa la cerimonia della benedizione, le statue vengono riportate alla penombra della chiesa.

Image

Vai alla Galleria -> 

 
< Precedente   Prossimo >